+390954781124 info@coehar.it

Privacy Policy per la candidatura a soggetto di studio

INFORMAZIONI RESE AI SENSI DEL D.LGS 196/2003

E DEL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO 2016/679 (GDPR)

PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Egregio sig./Gent.ma sig.ra ina

Interessato/a al trattamento

ai sensi della legislazione in materia di protezione dei dati personali D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 nel prosieguo “Codice Privacy”) e ss.mm.ii e degli art 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) con la presente intendiamo renderle le informazioni relative al trattamento dei dati personali da Lei forniti attraverso la compilazione spontanea del form presente nel nostro sito al fine di valutare la sua candidatura al progetto di ricerca VERITAS COHORT.

La informiamo, altresì, che qualora Lei venisse considerato idoneo, prima della Sua partecipazione effettiva al progetto di ricerca, riceverà, ulteriori e più specifiche informazioni, sul progetto di ricerca e sul relativo trattamento dei dati personali. La presente Informativa, quindi, non intende modificare o altrimenti cambiare le informazioni che Le saranno fornite in quell’occasione.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO e DATI DI CONTATTO:

Il Titolare del trattamento dei Suoi dati è:

ECLAT SRL

Con sede legale in CATANIA – Via Santa Sofia n 89

Torre Biologica – piano 11 Torre Nord

Tel. +39 095 4781472

E.mail: info@eclatrbc.it

Tipologia di dati trattati

I dati che saranno trattati sono quelli che Lei indicherà: nome, e cognome, e.mail, informazioni di contatto alternative (telefono, skype, o altro), zona di domicilio, età, informazioni sulle sue abitudini di vita.

Le specifiche categorie di dati personali trattati nell’ambito del progetto di ricerca Le saranno indicate mediante la documentazione aggiuntiva fornitaLe prima di partecipare al progetto medesimo.

Con impegno da parte Sua di comunicarci tempestivamente eventuali correzioni, integrazioni e/o aggiornamenti.

Base giuridica e Finalità del trattamento

La base giuridica del trattamento di tutti i suoi dati è il suo consenso esplicito e Lei avrà diritto di revocarlo in qualsiasi momento. Salva la potenziale impossibilità di essere considerato un candidato al progetto di ricerca, Lei non subirà conseguenze pregiudizievoli per la revoca del Suo consenso.

Il trattamento dei Suoi dati personali sarà svolto per la seguente finalità: consentire al Titolare di gestire, in tutte le sue fasi, la selezione dei soggetti che intendono partecipare al progetto di ricerca e di tutte le relative operazioni ed attività connesse, comprese quelle amministrative.

Natura del conferimento dei Dati

Lei non ha alcun obbligo normativo e/o contrattuale di fornirci i Suoi dati personali. Lei ci fornisce i Suoi dati personali su base volontaria in qualità di soggetto che desidera partecipare al progetto di ricerca.

Il conferimento dei suoi dati per le suddette finalità è indispensabile, per cui il rifiuto, anche solo parziale, al conferimento comporterà l’impossibilità di valutare la sua partecipazione al progetto medesimo.

Periodo di conservazione

I Suoi dati verranno conservati per il periodo di un anno dal conferimento.

Sono fatti, comunque, salvi i casi in cui la conservazione per un periodo successivo sia richiesta dalle autorità competenti o ai sensi della normativa applicabile o per le esigenze derivanti dalla gestione dell’eventuale contenzioso.

Modalità di trattamento

Il trattamento avverrà per mezzo di qualsiasi operazione o insieme di operazioni applicate a dati personali o insiemi di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione, con le seguenti modalità: raccolta dei dati presso l’interessato; registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo; registrazione ed elaborazione su supporto magnetico, informatico e su ogni altra tipologia di supporto idoneo, ivi compreso il Cloud.

Il trattamento è svolto “da” e “presso” la nostra organizzazione nel rispetto dei principi di necessità, pertinenza, anche con l’ausilio di strumenti elettronici o con sistemi manuali e/o informatici e/o telematici atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati raccolti, con logiche strettamente correlate alle finalità.

In ogni caso il trattamento sarà effettuato con l’utilizzo di idonee misure tecniche ed organizzative atte a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati.

Per le finalità innanzi esposte, se necessario, i dati possono essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi rispetto all’Unione Europea per i quali esiste una pronuncia di adeguatezza da parte della Commissione.

I dati non saranno oggetto di diffusione precisando che con tale locuzione si intende la divulgazione in qualunque modo, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione, a soggetti indeterminati.

Categorie di soggetti determinati ai quali i dati possono essere comunicati

I suoi dati personali potranno essere comunicati esclusivamente per le finalità sopra specificate nel rispetto del principio della pertinenza ai soggetti di seguito indicati che opereranno in qualità di:

– collaboratori e dipendenti appositamente autorizzati e nell’ambito delle mansioni loro proprie o Responsabile della Protezione dei dati, se nominato, nell’ambito delle funzioni ad esso affidate;

– Responsabili Esterni del trattamento: società e/o professionisti e/o soggetti incaricati dal Titolare di effettuare specifiche elaborazione e/o trattamento dei dati (quali a titolo meramente esemplificativo: a consulenti informatici, amministratore di sistema)

– Titolari Autonomi, in quanto soggetti estranei alla nostra organizzazione: soggetti che possono accedere agli stessi in forza di disposizioni di legge o di normativa secondaria o comunitaria.

La nostra società potrà, inoltre, divulgare i suoi dati personali a terzi: (i) laddove previsto da una normativa dell’UE o di uno Stato membro; (ii) in caso di procedimenti legali; (iii) in risposta ad una richiesta proveniente dalle forze dell’ordine che si fondi su basi legittime; (iv) per proteggere i diritti, la privacy, la sicurezza o le proprietà aziendali ed ancora, nella misura consentita dalla legge, per indagare, prevenire o adottare misure riguardanti attività illecite, frodi sospette.

Diritti dell’interessato

L’interessato, in ogni momento, potrà esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 a 22 e dell’art. 77 del Nuovo Regolamento 2016/679 (GDPR) e ciò anche ai sensi del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003, così come novellato dal D.Lgs. n. 101/2018, nei confronti del Titolare del trattamento e più precisamente:

– Diritto di accesso ai propri dati personali, ai sensi dell’art 15 del GDPR.

– Diritto di rettifica ed integrazione dei propri dati personali, ai sensi dell’art 16 del GDPR.

– Diritto di cancellazione dei propri dati personali nei casi previsti dall’art 17 del GDPR.

– Diritto di limitazione di trattamento dei propri dati personali nelle ipotesi previste dall’art 18 del GDPR.

– Diritto alla comunicazione dei destinatari dei dati personali oggetto del trattamento, ai sensi dell’art 19 del GDPR;

– Diritto alla portabilità dei propri dati personali, ai sensi dell’art 20 del GDPR.

– Diritto di opposizione al trattamento dei dati personali, ai sensi dell’art 21 del GDPR.

– Diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, ai sensi dell’art 22 del GDPR.

L’interessato ha, inoltre:

– Diritto ad ottenere i dati di contatto del Responsabile della protezione dei dati se nominato;

– Diritto a revocare, in qualsiasi momento, il consenso prestato al trattamento dei dati, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento effettuato prima della revoca.

I diritti sono esercitati con richiesta rivolta senza formalità al Titolare del trattamento dei dati, anche per il tramite di un incaricato, che verrà riscontrata senza ritardo. La richiesta può essere trasmessa utilizzando i dati di contatto in epigrafe indicati.

L’interessato, altresì, ha diritto di proporre reclamo ai sensi dell’art. 77 GDPR 2016/679 all’Autorità di controllo competente in base alla sua residenza abituale, o al luogo di lavoro o al luogo di violazione dei diritti. Per l’Italia è competente il Garante per la protezione dei dati personali all’Autorità Garante della Protezione dei Dati.

Ai sensi dell’art 2 –undecies del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003, così come modificato dal D.Lgs. 101/2018, si informa, infine, l’interessato di quanto segue: “1. I diritti di cui agli articoli da 15 a 22 del Regolamento non possono essere esercitati con richiesta al titolare del trattamento ovvero con reclamo ai sensi dell’articolo 77 del Regolamento qualora dall’esercizio di tali diritti possa derivare un pregiudizio effettivo e concreto: a) agli interessi tutelati in base alle disposizioni in materia di riciclaggio; b) agli interessi tutelati in base alle disposizioni in materia di sostegno alle vittime di richieste estorsive; c) all’attività di Commissioni parlamentari d’inchiesta istituite ai sensi dell’articolo 82 della Costituzione; d) alle attività svolte da un soggetto pubblico, diverso dagli enti pubblici economici, in base ad espressa disposizione di legge, per esclusive finalità inerenti alla politica monetaria e valutaria, al sistema dei pagamenti, al controllo degli intermediari e dei mercati creditizi e finanziari, nonché alla tutela della loro stabilità; e) allo svolgimento delle investigazioni difensive o all’esercizio di un diritto in sede giudiziaria; f) alla riservatezza dell’identità del dipendente che segnala ai sensi della legge 30 novembre 2017, n. 179, l’illecito di cui sia venuto a conoscenza in ragione del proprio ufficio.2. Nei casi di cui al comma 1, lettera c), si applica quanto previsto dai regolamenti parlamentari ovvero dalla legge o dalle norme istitutive della Commissione d’inchiesta.3. Nei casi di cui al comma 1, lettere a), b) , d) e) ed f) i diritti di cui al medesimo comma sono esercitati conformemente alle disposizioni di legge o di regolamento che regolano il settore, che devono almeno recare misure dirette a disciplinare gli ambiti di cui all’articolo 23, paragrafo 2, del Regolamento. L’esercizio dei medesimi diritti può, essere ritardato, limitato o escluso con comunicazione motivata e resa senza ritardo all’interessato, a meno che la comunicazione possa compromettere la finalità della limitazione, per il tempo e nei limiti in cui ciò costituisca una misura necessaria e proporzionata, tenuto conto dei diritti fondamentali e dei legittimi interessi dell’interessato, al fine di salvaguardare gli interessi di cui al comma 1, lettere a), b), d), e) ed f). In tali casi, i diritti dell’interessato possono essere esercitati anche tramite il Garante con le modalità di cui all’articolo 160. In tale ipotesi, il Garante informa l’interessato di aver eseguito tutte le verifiche necessarie o di aver svolto un riesame, nonché del diritto dell’interessato di proporre ricorso giurisdizionale. Il titolare del trattamento informa l’interessato delle facoltà di cui al presente comma”.

Catania, 07 Luglio 2020